Contributi per digitalizzare le PMI

Venerdì, 7 Ottobre 2016

Firenze, 6 ottobre 2016 - Aprire un sito per il commercio elettronico, aderire a una piattaforma di vendita online, informatizzare e rendere più sicura la propria impresa con hardware e software adeguati, promuovere sui social media la filiera corta nell’agricoltura. Camera di Commercio di Firenze lancia un grande progetto di digitalizzazione delle imprese e di formazione dei cittadini, mettendo sul piatto quasi mezzo milione di euro di contributi a fondo perduto. A lanciare l’iniziativa, in diretta Facebook, è stato il presidente Leonardo Bassilichi.

Il primo intervento, finanziato con 250mila euro, è sfruttabile da tutte le imprese di Firenze e provincia in regola con il diritto annuale, scatta con l’acquisto di hardware, software, servizi per siti di e-commerce e con l’adesione a market place. Il contributo massimo, che può variare da 3 a 10mila euro secondo la tipologia di acquisto, copre fino al 50 per cento (per hardware e software) o il 70 per cento (per gli altri servizi) delle spese sostenute.

Il secondo intervento, finanziato con 150mila euro, si riferisce al settore agricolo ed è utilizzabile da associazioni, consorzi e organizzazioni di produttori a Firenze e provincia per eventi promozionali della filiera corta, comprese iniziative didattiche, con rimborsi totali delle cifre investite (da 5 a 30mila euro). Di fatto, è possibile realizzare gratuitamente campagne social, video, banner, corsi digitali per gli studenti con lo scopo di avvicinare produttori e consumatori e rilanciare la cultura della filiera corta fra i ragazzi e le famiglie.

Il terzo intervento, finanziato con 64mila euro, è utilizzabile da tutte le imprese di Firenze e provincia in regola con il diritto annuale e che intendano installare impianti di allarme o videosorveglianza di ogni tipologia. Con questo contributo si amplia così l’iniziativa varata lo scorso giugno, giù utilizzata da 43 aziende, che legava l’erogazione al collegamento del dispositivo con le forze dell’ordine. In questo caso, il contributo massimo di 2.500 euro può coprire dal 50 al 70 per cento della spesa sostenuta, secondo il tipo d’impianto.

Sul sito di Camera di Commercio di Firenze sono indicati termini e documentazione da presentare per usufruire dei contributi.

Quasi mezzo milione di euro messi a disposizione da Camera di Commercio di Firenze. Scopri come utilizzare i fondi per aprire un sito di e-commerce, entrare in un market place, promuovere la filiera corta, proteggere l’impresa con la videosorveglianza

BuyFood 2020: 2 aprile a Siena

Bando di adesione aperto fino all'8 novembre

BUYWINE 2020: 7-8 Febbraio

10° EDIZIONE
Aperto il bando regionale per la seleziona dei seller

Garanzia per Anticipi CIGS e Stipendi

Garanzia per lavoratori che hanno beneficiato di un’anticipazione concessa a titolo di “anticipo stipendi”.

Bando Porti

La Regione incentiva le imprese operanti nei porti toscani ad investire sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori

Bando Logistica

La Regione incentiva le imprese ad investire sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori in attività di logistica

Fondo di Microcredito

Aiuti in forma di microcredito per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili

Fondo Rotativo per Prestiti

Finanziamento agevolato per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili

Bando Creazione di start up innovative

Sostegno alla creazione ed al consolidamento di nuove imprese a carattere innovativo

Bando Creazione di impresa

Sostegno finanziario per le nuove imprese costituite da giovanili, donne, e da destinatari di ammortizzatori sociali

Bando Innovazione A

Contributi a fondo perduto per l'acquisto di consulenze qualificate

Pagine